Marefestival Salina

MareFestival Salina

Cinema, musica, cultura e moda nella magica atmosfera dell’isola in cui fu girato il capolavoro “Il Postino” fanno di MareFestival un appuntamento imperdibile rivolto a un target eterogeneo e un’occasione preziosa per conoscere da vicino attori e registi pronti a raccontare la loro vita, la loro carriera, presentare film, libri e prossimi progetti. Lungometraggi, corti, documentari, incontri con attori e registi, concerti, fashion party, esposizioni, eventi collaterali animeranno anche quest’anno suggestive location dell’isola.

SalinaDocFest

Il SalinaDocFest è nato da un’idea di Giovanna Taviani. Un’idea ispirata da un profondo legame con l’isola delle lunghe estati dell’infanzia e dell’adolescenza, con le spiagge bianche di Lipari, set scelto nel 1984 dal padre Vittorio e dallo zio Paolo – che fin dal 1970 avevano scelto Salina come seconda casa – per Kaos, dove Giovanna interpretò, assieme al fratello Giuliano e alla cugina Valentina – la scena del “tuffo” nella pomice.

Image
Image

Festa del Cappero

Tradizionale Festa del Cappero a Salina (ME). La manifestazione si svolge ogni anno la prima domenica di giugno, nell’incantevole piazzetta di Sant'Onofrio a Pollara, piccolo paesino nell’isola di Salina, di fronte ad un panorama mozzafiato.
L’occasione ideale per scoprire tante pietanze a base di capperi, ma anche un’occasione particolare per gustare i buonissimi capperi di Salina e gli altri prodotti tipici, come malvasia, vino e conserve.

Unda Maris

Unda Maris è il Festival Organistico dell’Isola di Salina (Eolie) organizzato con il patrocinio del Comune di Malfa. Quattro le giornate all’insegna della musica che vedranno come protagonisti gli organi storici dell’isola di Salina.
I concerti, a ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili, sono solitamente organizzati presso la Chiesa di San Gaetano a Rinella. L’isola di Salina eccelle anche per la pregevole eredità organistica, basti pensare che su un’isola di poco più di 26 km quadrati e 2.300 abitanti, si trovano ben nove organi storici, alcuni funzionanti, altri in corso di restauro.

Image
Image

Salina Jazz Festival

Il Salina Jazz Festival nasce dalla collaborazione più che ventennale tra Clara Rametta, sindaco di Malfa e fondatrice dell’Associazione Didime 90 e Giuseppe Urso, che ne firma la direzione artistica oltre ad essere coordinatore e docente dei corsi Jazz al Conservatorio Alessandro Scarlatti di Palermo. Un calendario ricco di musica e sound da vivere ed afferma l’interazione tra alcune tra le migliori espressioni del jazz siciliano con artisti internazionali, che saliranno sul palco del prestigioso Palazzo Marchetti, utilizzato proprio per eventi culturali di spessore dell’isola.

Palazzo Marchetti e
Museo Eoliano dell'Emigrazione di Malfa

Palazzo Marchetti, donato all'associazione culturale Didyme 90 da un costruttore americano originario di Salina, è una dimora storica che rappresenta una felice e originale sintesi tra lo stile ottocentesco eoliano e il confort moderno.
La vista panoramica sui vigneti e sul mare blu cobalto delle Eolie si sposa con il silenzio, rotto solo dal rintocco delle campane e dai suoni della natura. Tutt’attorno, il verde dei vigneti e della macchia mediterranea, che sale su verso le pendici del monte Fossa delle Felci. Il Palazzo è sede del Museo Eoliano dell'Emigrazione di Malfa, inaugurato nel 1999, per ricordare l'emigrazione transoceanica degli eoliani che, tra Ottocento e Novecento, lasciarono l'arcipelago per dirigersi soprattutto in Australia, Argentina e Stati Uniti. Oltre al museo, il Palazzo ospita altri eventi di rilievo, quali concerti, rappresentazioni teatrali, “lectures” di testi letterari, dibattiti e presentazioni di libri e soprattutto la prestigiosa manifestazione Salina DocFest, il festival del documentario narrativo, divenuto oramai consueto e prestigioso appuntamento annuale dal 2007.

Image